Bocce che passione! A Milano i Campionati paralimpici

share on:

Si terrà il 16 e il 17 settembre a Milano la seconda edizione dei Campionati Italiani Paralimpici a coppie e squadre di Boccia.

Marco Rasconi, presidente nazionale di UILDM, sarà presente alle gare nella seconda giornata di gioco.
Questo sport è stata introdotto ai Giochi Paralimpici di New York del 1984. Oggi viene praticato in oltre 50 Paesi. Le competizioni di boccia possono essere individuali, a coppie o a squadre. Ogni incontro consiste in quattro periodi di gioco per le gare individuali o a coppie, e sei periodi di gioco per le competizioni a squadre. L’obiettivo del gioco è quello di lanciare le sfere, rosse e blu, il più vicino possibile al jack, in italiano il boccino. Possono essere tirate, lanciate, spinte con i piedi o rilasciate attraverso uno scivolo. In questo ultimo caso caso, le bocce sono aiutate da un assistente che non può guardare il campo e dare indicazioni all’atleta. Per eseguire il lancio può essere utilizzata qualunque parte del corpo. Gli atleti che hanno poca coordinazione, o muovono solo la testa, possono lanciare la boccia grazie a specifici ausili. È uno sport inclusivo ed universale proprio perchè possono giocare atleti con qualunque condizione fisica.

Per conoscere meglio questa disciplina guarda la video intervistaMauro Perrone, atleta e referente della Fispes (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali) per la boccia, e a Antonio Salonna, giudice e classificatore.
Leggi anche l'interessante approfondimento di Claudio Arrigoni sulla Gazzetta dello Sport. (a.p.)

 

Risorse aggiuntive: 
Ritratto di uildmcomunicazione

uildmcomunicazione