Danzatrice, donna con disabilità, foto di Luigi De Frenza

foto di Luigi De Frenza – Expiria.com

  • Chi siamo
  • News (contiene la segnalazione di tutti gli aggiornamenti della pagina del Gruppo donne UILDM).
  • Strumenti (contiene testi di particolare rilevanza politica).
  • Collana “Donne e disabilità” (contiene le pubblicazioni prodotte a seguito dei seminari promossi dal Gruppo donne).
  • Documenti
    • Documentazione periodicamente aggiornata (contiene: un repertorio di siti, uno sul cinema, uno di documentari, una bibliografia e un indirizzario di centri/gruppi che si occupano di donne disabili).
    • Approfondimenti tematici (contiene documentazione sui seguenti temi: corpo, ginecologia, sessualità, gravidanza e maternità, vita indipendente, scuola, lavoro, amore e altri sentimenti, arte, spettacolo, sport, tempo libero, comunicazione, violenza sulle donne, cura).
    • Altra documentazione (miscellanea di testi che non possono essere inclusi nelle sezioni precedenti).
  • Contatti

Vuoi essere informato sulle attività del Gruppo donne UILDM? Chiedicelo (gruppodonne@uildm.it), e provvederemo a inviarti le nostre news.

News

25 agosto 2016 – Il dibattito in tema di prevenzione delle patologie, lanciato dalla pagina web del Gruppo donne UILDM, si arricchisce di un ulteriore contributo, quello di Nicola Panocchia (pubblicato sul portale «Superando.it»). Panocchia solleva, tra gli altri, il problema di definire chi è o cos’è l’embrione. Quelle che vi proponiamo noi sono invece le osservazioni di Simona Lancioni (che per prima ha aperto il confronto sul tema in questione) allo scritto di Panocchia.

21 luglio 2016 – Dopo un primo intervento, torniamo ad occuparci dell’eventualità di trasmettere ai propri figli una patologia neuromuscolare ereditaria con un interessante contributo di Salvatore Nocera, presidente nazionale del Comitato dei Garanti della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), e la replica di Simona Lancioni, del Coordinamento del Gruppo donne UILDM, che per prima ha sollecitato la riflessione su questo tema.

14 luglio 2016 – Chi è interessato da una patologia neuromuscolare, e desidera diventare genitore, deve fare i conti con l’ereditarietà di queste patologie, ossia con l’eventualità di trasmetterle ai propri figli. Un tema serio e complesso, che pone importanti interrogativi etici a cui non ci si può sottrarre. Proponiamo qualche riflessione in merito.

5 luglio 2016 – Vestirsi, scegliere cosa indossare, prendersi cura di sé e farsi aiutare in questi gesti quotidiani. Il tutto a partire dalla notizia di una linea di abbigliamento pensata appositamente per persone con disabilità. Sono alcune delle riflessioni sviluppate dalle componenti del Coordinamento Gruppo donne Uildm Francesca Arcadu, Valentina Boscolo e Oriana Fioccone.

27 giugno 2016 – In conclusione dell’iniziativa “Andiamo in gita?”, lanciata nel mese scorso, pubblichiamo l’interessante raccolta di testimonianze che ne è scaturita.

30 maggio 2016 – La sordità non è una disabilità minore, anche se sono in tanti, anche tra le persone disabili, a considerarla così. Significativa è, a tal proposito, la testimonianza di Gloria Zullo.

27 maggio 2016 – Il desiderio di avere un figlio e la scelta di non trasmettergli la propria malattia: è un tema delicatissimo ed importantissimo quello affrontato nella testimonianza di Virna Domenici. Vi invitiamo a leggerla con rispetto.

25 maggio 2016 – Ospitiamo con piacere la lettera di Lorena Liberatore, tre lauree ed il sogno di poter insegnare che stenta a realizzarsi anche per la mancanza di servizi di trasporto adatti a persone con disabilità motorie.

18 maggio 2016 – Ben volentieri ospitiamo la storia di Bernadetta, mamma di una ragazza con sindrome di Down, che racconta la solitudine in cui si è ritrovata dopo la diagnosi prenatale.

3 maggio 2016 – Il Coordinamento del Gruppo donne UILDM lancia l’iniziativa “Andiamo in gita?”. Scoprite i dettagli nella pagina dedicata. Chi desidera partecipare può farlo entro il 20 giugno.

26 aprile 2016 – Fare volontariato alla Croce Rossa Italiana pur vivendo in sedia a rotelle? Si può, come rivela la bella intervista curata da Silvia Lisena.

21 aprile 2016 – Sta iniziando ad ottenere qualche riconoscimento “Io, vivace invalida senza frontiere”, il racconto autobiografico di Paola Giusti, una donna che, nella vita, ha fatto tante cose. L’abbiamo intervistata.

11 aprile 2016 – In occasione della Giornata internazionale della donna (l’8 marzo) avevamo chiesto alle nostre lettrici e ai nostri lettori di completare la seguente frase: “La donna è…”. Scoprite come ci hanno risposto.

4 aprile 2016 – Nell’Indiana (Stato federato degli Stati Uniti d’America) è stata approvata una Legge che vieta la pratica dell’aborto se motivata da considerazioni sul sesso del nascituro, o da diagnosi che individuano la presenza della sindrome di Down o altre forme di disabilità del feto. Pubblichiamo una riflessione in merito a questa notizia.

18 marzo 2016 Manuela Canicattì, 43 anni, infermiera di ricerca e coordinatrice di ricerca clinica (si occupa di ricerca in ambito oncologico ed oncoematologico), frequenta (facendo mille salti mortali) un Master post Universitario, divorziata, riaccompagnata, madre (di due figli), nonna, ha una disabilità motoria («la testa va a 300km/h e il corpo invece si muove come una lumachina»). Oriana Fioccone l’ha intervistata.

9 marzo 2016 – Si è appena conclusa la Giornata internazionale della donna, ed è un vero piacere ospitare una testimonianza che prende spunto proprio da questa ricorrenza, ma che si spinge più in là. Il testo è di Simonetta Morelli, una donna allenata all’ascolto e a cogliere i tanti “pezzetti di quotidiano spicciolo” che l’incontro con la disabilità (del proprio figlio, e di altre persone) porta con sé. «Che le donne sostengano la causa della disabilità, è un desiderio che esprimo qui, oggi» scrive, tra le altre cose, Morelli, esprimendo un’aspirazione che, da sempre, è anche nostra.

23 febbraio 2016 – «Stare di casa nella città: donne con disabilità» è il nome di un interessante progetto avviato nella città di Ravenna, e finalizzato ad indagare il rapporto fra donne con disabilità e città reale, soffermandosi in particolare sulla mobilità e la sicurezza urbana.

15 febbraio 2016 – Non è un Paese per persone con spasticità, il nostro. Partendo dalla sua personale esperienza, Valentina Boscolo ci spiega il perché.

12 febbraio 2016 – Ha suscitato grande commozione, ed un interessante scambio di battute, l’esibizione di Ezio Bosso, pianista, compositore e direttore d’orchestra affetto da sclerosi laterale amiotrofica (SLA), al Festival di Sanremo 2016.

3 febbraio 2016 – Ultimamente c’è una grande produzione di giocattoli che rappresentano persone disabili. Tuttavia, fare in modo che tutti i bambini e le bambine – ognuno e ognuna con la propria diversità – possano giocare assieme, continua a rimanere il miglior modo per fare esperienza della diversità.

2 febbraio 2016 Nella sua profonda testimonianza, Federica Pace, una giovane con disabilità, descrive i sentimenti che le suscita il rapporto con gli altri e con la burocrazia. Benedetta De Luca, altra giovane donna con disabilità, spiega, nell’intervista rilasciata a Silvia Lisena, la sua inconsueta decisione di andare in televisione vestita da sposa.

20 gennaio 2016«19 anni, 20 a maggio, non tanto alta, anzi piuttosto bassina, ma con la grinta e la forza di un uragano» si presenta così Elisa Volontieri – interessata da fibrosi cistica, e reduce da trapianto bipolmonare che l’ha fatta “rinascere” –, nella coinvolgente intervista curata da Silvia Lisena.

18 gennaio 2016 «Per me lo sport è divertirsi, è stare con gli altri, è una distrazione dai miei problemi di tutti i giorni, è uno sfogo, ma è anche voglia di vincere, è competizione, è voglia di migliorarmi sempre di più, è relazionarmi con il mio corpo…» lo racconta Sara Melgrani, campionessa italiana ai Campionati Nazionali Indoor di giugno 2015, in una emozionante intervista.

11 gennaio 2016 Non c’è niente di straordinario nel fatto che una persona con disabilità si laurei, e non è questo un buon motivo per essere considerata un esempio. Ce lo spiega Silvia Lisena, sottolineando, tra le altre cose, come la sua disabilità sia stata del tutto ininfluente nel raggiungimento di questo traguardo.

21 dicembre 2015 Chiudiamo il 2015 con due apprezzabili riflessioni di Silvia Lisena, componente del nostro Coordinamento. Una in tema di sessualità e disabilità, ed in specifico sul fenomeno del devotismo. L’altra su alcune timide aperture nei confronti della diversità nel mondo della moda e dello spettacolo.

7 dicembre 2015 Giornalista ed anche “sclerotica” – nel senso che ha la sclerosi multipla –, racconta storie di disabilità affrontate con coraggio, determinazione, e talvolta con un po’ di leggerezza. Conosciamo Noria Nalli. L’associazione francese “Femmes pour le Dire, Femmes pour Agir” (FDFA) ha realizzato un filmato che raccoglie le testimonianze di otto donne con disabilità vittime di violenza. Blindsight Project l’ha tradotto, sottotitolato e audiodescritto in italiano. Noi lo abbiamo visto e abbiamo riflettuto. La zuppa del panda Po e la disabilità hanno un segreto in comune. Non ci credete? Dopo aver letto le acute osservazioni della giornalista Valeria Alpi, cambierete idea.

23 novembre 2015 Cosa può fare una donna con disabilità che subisce violenza? E quali sono le specifiche tutele per le donne con disabilità vittime di abuso o violenza previste dalla normativa italiana? Lo abbiamo chiesto ad Armando Cecatiello (avvocato) e Nadia Muscialini (psicoterapeuta) dell’Associazione Soccorso Rosa di Milano. Proponiamo inoltre una recensione de «La vie en rose. Donne con disabilità: inventare e gestire percorsi di uscita dalla violenza», la ricca monografia pubblicata dalla rivista «HP Accaparlante». Cresce il numero dei reality che hanno per protagonisti persone con disabilità. Ben volentieri pubblichiamo le considerazioni di Valentina Boscolo su questo fenomeno.

16 novembre 2015 Dopo un primo testo sul tema femminismo e disabilità, a firma di Simona Lancioni, diamo volentieri spazio al contributo di pensiero di Eda Marina Lucchesi, che non considera affatto conclusa l’esperienza del femminismo, e che ritiene che il contributo che esso possa dare alla causa delle donne con disabilità possa scaturire da una riflessione sull’uso del linguaggio.

9 novembre 2015 C’è tempo sino al 24 novembre per iscriversi al 2° Workshop Nazionale in tema di violenza di genere e donne con disabilità, che si terrà a Perugia il prossimo 28 e 29 novembre. Una pregevole iniziativa promossa e organizzata dalla Rete delle donne AntiViolenza ONLUS di Perugia, alla quale prenderà parte anche il Gruppo donne UILDM. Invitiamo chi può a partecipare, e a segnalare l’evento a quante/i possano essere interessate/i.

28 ottobre 2015 Una recente inchiesta sul femminismo, pubblicata dal settimanale «L’Espresso», ci induce ad interrogarci sulla sua attualità. E, visto che ci siamo, anche sui suoi contatti con il “mondo” della disabilità. E voi, cosa pensate del femminismo? E quale tipo di impegno dovrebbe assumere riguardo alle donne con disabilità? Saremmo ben liete di dare spazio a chi volesse contribuire a questo dibattito.

13 ottobre 2015 – In una densa intervista parliamo di disabilità e omosessualità con il “Gruppo Jump LGBT – Oltre tutte le barriere” di Bologna, che si occupa proprio di questo.

12 ottobre 2015 Maria Chiara ed Elena Paolini sono due sorelle con disabilità che studiano a Londra e gestiscono il blog “Witty Wheels“. Le abbiamo intervistate. «Vivo male la mia disabilità», ammette con grande franchezza Francesca Bergonzini nella testimonianza che ci ha inviato, e che vi proponiamo.

29 settembre 2015 – Il Gruppo donne UILDM vuole tenere desta l’attenzione sulla vicenda di Mariaclaudia Cantoro, l’insegnante con disabilità che si è vista destinare un posto di lavoro in una sede a 250 km da dove abita, e rischia di perderlo per mancanza di servizi di collegamento adeguati.

22 settembre 2015Alice Valentina Sodano è una giovane donna con disabilità che recensisce, nella sua pagina facebook, i luoghi accessibili e non della sua città, Modena. L’abbiamo intervistata. Torniamo inoltre ad occuparci di assistenza sanitaria pubblicando la tesi di laurea in Ostetricia di Eleonora Sciascia in tema di “Assistenza dell’ostetrica e sessualità nelle donne disabili fisico-motorie”.

14 settembre 2015 – Si è conclusa l’iniziativa “Parole sotto l’ombrellone”, pubblichiamo le segnalazioni di lettura ricevute. Prendendo spunto da un recente fatto di cronaca – un marito che progettava di uccidere sua moglie con una grave disabilità e suicidarsi –, proponiamo tre riflessioni: quella di Simona Lancioni, quella di Silvia Lisena, e quella di Oriana Fioccone.

7 settembre 2015 – Bentornate e bentornati delle vacanze estive, riprendiamo i lavori del Gruppo donne UILDM segnalandovi “Anche io posso”, una nuova e interessante campagna di comunicazione sociale, che ha per protagonista una giovane donna con disabilità.

23 luglio 2015 – Prosegue la riflessione sul lavoro di cura con la promozione dell’empowerment, il processo di crescita e di autoaffermazione, del caregiver familiare. Pubblichiamo inoltre, corredata da una sintetica presentazione, la tesi di laurea in Ostetricia di Eleonora Ciuffoni dal titolo: “Tutela del benessere ostetrico-ginecologico in donne con disabilità motoria: screening del cervico-carcinoma, contraccezione ed accesso ai servizi”.

13 luglio 2015 – Qualche tempo fa abbiamo lanciato l’iniziativa “Cosa intendono le persone con disabilità quando parlano di indipendenza?”. Ebbene, hanno aderito quindici persone con disabilità, e con grande piacere pubblichiamo la relazione conclusiva. Poi, considerando che coinvolgervi ci piace parecchio, abbiamo pensato anche a qualcosa di vacanziero. La nuova iniziativa si chiama “Parole sotto l’ombrellone“: voi mandateci una vostra fotografia in cui compaia il libro che state leggendo nel periodo estivo, e noi la pubblicheremo! C’è tempo sino al 10 settembre. Qui i dettagli della nuova iniziativa

9 giugno 2015 – Prosegue la riflessione sul lavoro di cura. Questa volta ci siamo occupate delle resistenze al riconoscimento della figura del caregiver familiare.

28 maggio 2015 – Chi si occupa di disabilità prima o poi si imbatte in concetti come “Indipendenza” o “Vita Indipendente” delle persone con disabilità. Però parlando con le persone disabili si ha l’impressione che ognuna di esse pensi alla propria indipendenza in modo diverso. Allora perché non chiedere direttamente a loro come la pensano? I dettagli dell’iniziativa sono illustrati in un’apposita pagina predisposta dal Coordinamento del Gruppo donne UILDM. Essa è rivolta a uomini e donne con disabilità. Le riflessioni che riceveremo verranno raccolte e pubblicate nella pagina web del Gruppo. Chi vuole partecipare all’iniziativa deve inviare il proprio contributo all’e-mail gruppodonne@uildm.it, entro il 30 giugno 2015. Vi invitiamo a partecipare numerosi e numerose.

28 maggio 2015 - Il nostro lavoro sbarca in televisione! Vi raccomandiamo di non perdete la trasmissione “Siamo noi“, il programma quotidiano ideato da Paolo Ruffini, Alessandro Sortino e Dario Quarta, in onda lunedì 1° giugno su TV2000 (visibile sul digitale terrestre al canale 28, e sul satellite al canale 140) dalle 15:20 alle 17:30. Infatti il programma prevede un servizio sulla dispensa “La scuola davanti e dietro alla cattedra“, una raccolta di testimonianze assemblate da Oriana Fioccone per il Gruppo Donne UILDM, liberamente scaricabile in formato pdf. In studio interverrà un’insegnante che ci ha inviato la sua testimonianza.

20 maggio 2015 – In una bella intervista Rossana Roli, una donna con disabilità con una vita intensa e piena di impegni, ci racconta del suo progetto di cittadinanza attiva e di accoglienza reciproca realizzato a Modena, e di altre interessanti iniziative in cui è impegnata. Ci occupiamo poi di una Sentenza della Corte Suprema di Cassazione che riconosce, in linea di principio, la libertà sessuale delle persone con disabilità intellettiva, ma usa un linguaggio che si presta ad essere stigmatizzante per le persone che subiscono abusi e violenze.

11 maggio 2015 – Tutte le persone sono chiamate ad assolvere all’obbligo scolastico, ma come cambia la prospettiva se si ha una disabilità, e a seconda che ci si trovi davanti o dietro alla cattedra? Pubblichiamo, con una certa emozione, una significativa raccolta di testimonianze di insegnanti e studentesse con disabilità, curata da Oriana Fioccone.

8 maggio 2015 – «Di mamma ce n’è una sola!» osserva Valentina Boscolo, in un giocoso e tenero pensiero rivolto a sua madre in prossimità della Festa della mamma. Anche le altre componenti  del Coordinamento si uniscono agli auguri di Valentina, e li estendono alle proprie e alle altre mamme.

27 aprile 2015 – Pensare al lavoro di cura (quello prestato dalle e dai caregiver) in prospettiva etica porta a dover riconoscere che questo tema non può essere tenuto fuori dal dibattito politico pubblico, e che è necessaria l’assunzione di una responsabilità sociale sia verso coloro che prestano cura, sia verso coloro che ne sono destinatari.

13 aprile 2015 – Le rivendicazioni portate avanti dalle e dai caregiver, coloro che svolgono in modo continuativo e a titolo gratuito lavori di cura, ci offrono lo spunto per una riflessione sul lavoro di cura. Silvia Lisena, componente del nostro Coordinamento, ha visto «Amalia e basta», lo spettacolo di e con Silvia Zoffoli che ha per protagonista una donna sorda, e ci racconta com’è andata.

19 marzo 2015 – «L’India – scrive Stefania Delendati – non è ancora “un Paese per donne”, soprattutto se con disabilità. […] La rete costruita da Pangea, che coinvolge 7.107 donne con disabilità, è una goccia nel mare delle necessità, ma la volontà delle donne indiane con disabilità continua ad aggiungere gocce di speranza.» Vi invitiamo a leggere il resto, ne vale davvero la pena.

5 marzo 2015 – Quest’anno il Coordinamento del Gruppo donne UILDM ha deciso di celebrare la Festa della donna sostenendo le azioni volte al riconoscimento giuridico dei caregiver familiari, ed alla tutela dei loro diritti umani. Sono principalmente donne i soggetti impegnati nei lavori di cura, a loro va la nostra gratitudine e la nostra solidarietà.

21 febbraio 2015 – Verrà rappresentato anche a Milano, il 5 e il 6 marzo, al Teatro Sala Fontana, “Amalia e basta”, lo spettacolo scritto, diretto e interpretato da Silvia Zoffoli, che ha per protagonista una donna sorda. Pubblichiamo l’intervista che le abbiamo rivolto. Raccontare la disabilità (anche la propria) con riflessioni e ironia: è quello che fa Denise Manfrinato nel blog “The Disability Girl”. Abbiamo intervistato anche lei. Altre donne con disabilità, infine, spiegano in un video cos’è il tumore al collo dell’utero, ed invitano a fare prevenzione. Accade in Inghilterra, ed è un’iniziativa degna di nota, per molti motivi.

13 febbraio 2015 – Un recente fatto di cronaca riguardante una donna con disabilità psichica ci offre l’occasione per tornare a parlare di sterilizzazione forzata, ma questa volta i termini della vicenda sembrano essere diversi da quelli a cui siamo abituati. Torniamo anche a occuparci dell’ultimo video di Viktoria Modesta, la “cantante bionica”, con un nuovo intervento di Antonio Rossano, giornalista de L’Espresso, e Giovanna Cosenza, semiologa.

9 febbraio 2015 – Ci siamo già occupate dell’ultimo video di Viktoria Modesta, la cantante britannica che usa la sua protesi come un’arma. Ora, ben volentieri, diamo spazio alle riflessioni elaborate da Annalisa Benedetti proprio sul video in questione.

23 gennaio 2015 – Le recenti dichiarazioni critiche di Papa Francesco in merito all’educazione ai generi ci inducono ad illustrare come questa sia, in concreto, uno strumento indispensabile per la prevenzione della violenza di genere e dell’omofobia. Sempre in tema di violenza, ben volentieri diamo spazio e visibilità alle proposte di integrazione al “Piano d’azione straordinario contro la violenza sessuale e di genere” avanzate dall’ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale). In conclusione, segnaliamo i nuovi servizi per le donne sorde vittime di violenza realizzati in Spagna.

12 gennaio 2015 – L’iniziativa “Ti porto di peso?”, lanciata dal Gruppo donne UILDM lo scorso novembre, ha riscosso un certo successo: pubblichiamo con piacere la dispensa che ne è scaturita. E’ stata recentemente lanciata l’interessante campagna sociale “More than labels”: abbiamo intervistato i creatori, Federica Balestrieri e Federico Lucas Pezzetta (di Romedia Studio), e Kia Rouge, la frizzante giovane con disabilità protagonista di uno dei filmati della campagna. Fa discutere l’ultimo video di Viktoria Modesta, la bella artista britannica senza una gamba che usa la sua protesi come un’arma: riproponiamo la significativa intervista che Antonio Rossano, giornalista de L’Espresso, ha rivolto alla semiologa Giovanna Cosenza proprio sul video in questione. Siamo disponibili a pubblicare anche le eventuali riflessioni che la lettura del testo, e la visione del filmato, potrebbero suscitare.

22 dicembre 2014 – Nei giorni scorsi ci ha lasciati Franco Bomprezzi, un «giornalista a rotelle», come lui amava definirsi, un punto di riferimento umano e professionale per molti e molte. Il Gruppo donne UILDM vuole rendergli omaggio con i propri pensieri.

Donne e disabilità

Negli annil’attività del Gruppo donne si è incentrata anche sulla promozione di eventi seminariali. Questi eventi hanno dato vita ad altrettante pubblicazioni tenute insieme nella collana denominata “Donne e disabilità”. E’ possibile accedere ai contenuti di queste pubblicazioni attraverso i seguenti link:

Documenti

In questo spazio pubblichiamo documenti, notizie e segnalazioni legati alle tematiche care al Gruppo donne.

Documentazione periodicamente aggiornata

Approfondimenti tematici (questa sezione non è ordinata cronologicamente, ma per temi)

Altra documentazione Sono inclusi in questa sezione tutti i testi che non possono essere inclusi nelle sezioni precedenti. Essa costituisce una miscellanea nella quale è possibile trovare testimonianze, interviste, recensioni, adesioni a campagne o appelli, e tanto altro. Consulta la sezione “Altra documentazione”.

Contatti

Gruppo donne UILDM c/o Segreteria nazionale UILDM, via Vergerio 19/2 – 35126 Padova tel. 049.8021001, fax 049.757033, e-mail: gruppodonne@uildm.it nel web: http://www.uildm.org/gruppodonne/ pagina su facebook

 

Ultimo aggiornamento: 25 agosto 2016

– 2010 (in formato pdf)