I nostri lettori hanno già potuto rendersi conto in DM 158 della maestria di John Callahan, irriverente fumettista dell’Oregon, che da molti anni chocca letteralmente gli Stati Uniti con il suo umorismo dissacrante che demolisce ogni tabù.

Disabile con tetraplegia, adottato, ex alcolista, Callahan non ha paura di nulla e disegna con tratto stilizzato vignette che provocano la risata a proposito di situazioni sulle quali per buona educazione non si dovrebbe affatto ridere. Le sue opere – purtroppo – non sono ancora state tradotte nel nostro Paese e quindi lo consideriamo un po’ una “nostra scoperta”, che ben volentieri facciamo conoscere, pubblicando in quarta di copertina un secondo disegno – concessoci con grande disponibilità – dedicato a dei simpatici alieni dalle molte gambe…