Azioni

share

Nella caotica e incerta situazione che avvolge la discussione sulla Manovra bis, una sola decisione sembra intoccabile: la riforma fiscale e assistenziale che consenta di drenare 40 miliardi in tre anni dalle tasche delle famiglie e dai servizi alle persone.Una penna

share

Le persone con disabilità di Pescara scrivono al Presidente Napolitano «appellandoci alla Costituzione e alla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità vorremmo solo il rispetto di diritti come le Pari Opportunità e la Non Discriminazione, con la speranza di non dover subire una ennesima discriminazione che getterebbe nella disperazione più di due milioni di cittadini»

share

E' partito concretamente nei giorni scorsi da Pescara, e più in generale dall'Abruzzo, il "tam tam" che sta chiamando l’Italia della disabilità e tutto il suo “indotto” - assistenti, fisioterapisti, fornitori di ausili e servizi e altri ancora - a manifestare contro i fitti tagli al Sociale previsti dalle Manovre Finanziarie di luglio e agosto.

share

PiazzaMontecitorio

Piazza Montecitorio

Il Forum del Terzo Settore ha indetto una Manifestazione nazionale a Roma, in Piazza Montecitorio, per giovedì 23 giugno alle ore 11.

share

I diritti alzano la voceVolontari, operatori, persone in difficoltà.

share

Io c’ero. La Russa no. Potrebbe finire qui la cronaca di una giornata importante per le persone con disabilità lombarde, investite e travolte dal treno della politica che non conosce vie di mezzo, o di qua o di là, in giorni di “sballottaggio” milanese. Ma andiamo con ordine.

share

Da sinistra, Fulvio Santagostini e Franco Bomprezzi

Fulvio Santagostini, con Franco Bomprezzi durante il Presidio del 19 Maggio

share

Stipulata nelle scorse settimane, è ufficialmente in vigore la partnership tra UILDM-Direzione Nazionale e GameStop Italia.Una stanza per bambini del Centro Clinico NEMO

share

Il Numero Verde Stella 800 58 97 38 - servizio di supporto, counseling e orientamento per le famiglie e le persone affette da malattie neuromuscolari - comunica un’importante novità ai soci di ASAMSI, Famiglie SMA e UILDM, le Associazioni che ne hanno promosso e ne sostengono le attività.

share

Una penna stilografica scrive su un foglioIl Consiglio dei Ministri, nella seduta del 7 aprile scorso, su proposta dei Ministri del Lavoro (Sacconi) e della Pubblica Amministrazione (Brunetta), ha approvato lo schema di Decreto Legislativo per il riordino della normativa in materia di congedi, aspettative e permessi.

share

Nel centro della città, un nuovo servizio dedicato ai cittadini disabili

share

Giovedì 19 maggio, alle ore 11, si svolgerà a Milano, in Piazza Duca D’Aosta, davanti al grattacielo Pirelli, un presidio contro i tagli al sociale perpetrati dallo Stato e dalla Regione Lombardia.

share

Riceviamo e pubblichiamo il seguente, importante Comunicato: 

share

MedicoLo avevamo detto e scritto, a più riprese, da quando erano entrate in vigore, le famigerate nuove procedure relative al riconoscimento dell'invalidità civile.

share

petizioneLa LEDHA di Milano (Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità) ha recentemente sostenuto numerose famiglie in una citazione al Tribunale Civile, per ottenere il ripristino delle ore di sostegno ridotte all'inizio del corrente anno scolastico.

share

PiazzaMontecitorio

Piazza Montecitorio

E così l’iter della Legge di Stabilità 2011 (mai nome di un provvedimento legislativo è parso più inappropriato) si è concluso e la stessa è stata approvata anche dal Senato della Repubblica. Tutte le ipotesi e le previsioni più fosche avanzate a più riprese da noi e da tutto il mondo del volontariato, si sono purtroppo avverate.

share

Dopo lo “scippo” del 5 per mille, perpetrato alla Camera dei Deputati con l’approvazione della Legge di stabilità, il mondo del volontariato e dell’associazionismo rinserra le fila e cerca di analizzare più a fondo i danni che questa manovra potrà provocare se approvata definitivamente anche dal Senato della Repubblica.

share

petizioneLa Camera dei Deputati, nell’approvare la Legge di Stabilità 2011, ha approvato anche il paventato provvedimento che prevede il taglio dei fondi destinati al cinque per mille.

share

petizioneSono 4,1 milioni le persone disabili che vivono in Italia, secondo le stime del Censis (Centro studi investimenti sociali) e della Fondazione Cesare Serono, pari al 6,7% della popolazione. Il dato è frutto della rilevazione a campione effettuata telefonicamente su 1500 persone.

share

petizioneIl Coordinamento Nazionale delle Associazioni dei Malati Cronici (CnAMC), rete di Cittadinanzattiva composta da un network di 85 Organizzazioni di persone con patologia cronica e rara, tra le quali anche la UILDM, ha realizzato il IX Rapporto nazionale sulle Politiche della Cronicità dal titolo “Malattie croniche e diritti: zona ad accesso limitato”.

share

Anche la UILDM alla nuova Manifestazione unitaria a Roma, promossa per mercoledì 7 luglio prossimo.

share

petizioneParole lucide, civili ma fermissime, quelle scritte da Katia Pietra, donna con disabilità. Parole “spigolose”, come le definisce lei, ma scomode solo per chi, strumentalmente, cerca di far pagare la crisi a chi la paga già, sempre e comunque, perché meno tutelato e protetto.   

share

Una manifestazione indetta dall'AISLA nel 2009

share

Giulio Tremonti

Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti

Altro che evasori: la “Manovra Finanziaria Correttiva” penalizza fortemente le persone con disabilità. E quella dichiarazione di Tremonti… 

share

Pietro Barbieri

Il presidente della FISH Pietro Barbieri

share

Logo in Facebook di iniziativa di protesta contro taglio agevolazioni postaliI conti sono presto fatti: fino al 31 marzo la spedizione in abbonamento postale di un numero di «DM» costava alla UILDM circa 1.280 euro

share

Anche la UILDM appoggia la campagna di raccolta firme a sostegno della proposta di legge sull’assistenza personale autogestita per la Vita Indipendente. Presentata a Roma il 3 dicembre 2008, la proposta è stata sottoscritta sia da esponenti della maggioranza di governo, sia dell’opposizione.

share

Articolo 3 è un docu-drama di circa 30 minuti di Casimiro Lieto, per la regia di Matteo Capanna, di cui sono protagoniste le storie di quattro persone che si confrontano quotidianamente con la realtà delle patologie neuromuscolari, «e che ha come obiettivo - spiega il presidente nazionale UILDM Alberto Fontana - di denunciare inefficienze e situazioni discriminatorie perpetrate nei confronti di persone con queste patologie, quindi la loro impossibilità di ottenere l’esigibilità di un proprio diritto».

Pagine