Gruppo Donne

share

a cura di Informareunh.it e del Gruppo donne UILDM

share

klimtLaureanda in Ostetricia presso l’Università degli Studi di Firenze, Federica Coppoli sta svolgendo una tesi di laurea dal titolo “Salute sessuale e riproduttiva della donna con disabilità fisico-motoria”. Il lavoro si propone di acquisire elementi per verificare l’ipotesi di una possibile correlazione tra la storia ostetrica della donna ed alcune patologie dell'età adulta.

share

In che modo le ostetriche prestano assistenza alle donne con disabilità? Che idea hanno delle donne con disabilità? E le donne con disabilità cosa sanno riguardo alla figura dell’ostetrica? Quali sono i loro vissuti riguardo la propria sessualità, e di quali informazioni dispongano in merito ad alcune tematiche ostetriche? A questi ed altri interrogativi tenta di rispondere la tesi di laurea in Ostetricia di Eleonora Sciascia, che pubblichiamo per gentile concessione.

 

share

Si intitola così il lavoro di tesi che ha consentito a Eleonora Ciuffoni di conseguire l’abilitazione alla professione di ostetrica. Un’opera che da un alto conferma la discriminazione subita dalle donne con disabilità nell’accesso ai servizi ostetrico-ginecologici, e dall’altro considera il tema della lotta a questo tipo di discriminazione un elemento qualificante della stessa professione dell’ostetrica.

share

Riceviamo dall'Associazione Culturale FalesiAttiva e ben volentieri divulghiamo, la segnalazione dello spettacolo teatrale "AMALIA E BASTA" che si svolgerà sabato 1 marzo alle ore 21 al Teatro Cantiere di Firenze, all’interno del Focus Traversar Confini, rassegna dedicata alle abilità differenti.

Testo, regia e interpretazione di Silvia Zoffoli.

share

Nelle scorse settimane il Coordinamento del Gruppo donne UILDM ha concluso e diffuso l'indagine sul tema "L'accessibilità dei servizi di ginecologia e ostetricia alle donne con disabilità". Ora, dopo la pubblicazione di questo rapporto, ha anche avviato una raccolta di testimonianze di donne con disabilità.

share

Si svolgerà martedì 8 ottobre dalle 14.30, presso il cenacolo del Convento degli Agostiniani, ad Empoli, il convegno sul tema della violenza contro le donne con disabilità promosso dall'Associazione Frida in collaborazione con l'AIAS di Empoli.

share

a cura del Coordinamento Gruppo Donne UILDM

Il Gruppo Donne UILDM esprime forte disapprovazione nei confronti della sterilizzazione forzata delle donne e ragazze con disabilità, praticata in diversi Paesi del mondo e recentemente oggetto di una pronuncia della Commissione del Senato australiano che, pur non vietandola, propone la “creazione di leggi e regolamenti più restrittivi e una più adeguata formazione del personale medico e dei familiari delle persone con disabilità”.

share

Nel mese di luglio si è aperto sul portale Superando.it un vivace confronto in tema d’aborto. Esso ha preso spunto dalla posizione assunta dal Comitato Sammarinese di Bioetica nel documento “L’approccio bioetico alle persone con disabilità”, ed ha coinvolto anche il Coordinamento del Gruppo donne UILDM.

share

Segnaliamo che nei giorni scorsi il Gruppo Donne UILDM ha presentato la sua dispensa n.12 dal titolo Essere una donna all’interno della UILDM generazioni a confronto.

Una pubblicazione nata dal seminario dall'omonimo titolo, tenutosi a Lignano Sabbiadoro (Udine) il 20 maggio 2010, in occasione delle Manifestazioni Nazionali dell'Associazione.

La dispensa è immediatamente disponibile in questo sito. (C.N.)