Giocando si impara

 

UILDM dal 2005 organizza il suo maggior evento di sensibilizzazione e di raccolta fondi, la Giornata Nazionale UILDM. Evento che ha avuto sempre al centro un progetto da sostenere, dalla ricerca sulle malattie neuromuscolari fino alla difesa e promozione dei diritti delle persone con disabilità.

La piena inclusione sociale è sempre stata per l'Unione un punto nevralgico nella sua strategia e nel suo operato. Inclusione che ha visto toccare i temi della scuola, dello sport, anche quelli della musica e della mobilità.

Il 2017 per UILDM, le sue Sezioni, i soci, i volontari e grazie all'aiuto dei sostenitori è l'anno del diritto al gioco. Di tutti e in particolare dei bambini con disabilità. Il progetto protagonista di questa edizione della Giornata Nazionale è GIOCANDO SI IMPARA che è nato con l'intento di garantire la partecipazione al gioco e al tempo libero a tutti i bambini, dotando una decina di aree dedicate e i parchi presenti sul territorio nazionale di giochi accessibili e fruibili a tutti.

In Italia su questo tema non esiste una normativa di riferimento applicabile alle attrezzature ludiche, le iniziative sono intraprese dalle amministrazioni pubbliche o da privati sensibili al problema. Fino a 5/10 anni fa i parchi giochi inclusivi erano quasi del tutto sconosciuti.

Il gioco in questo progetto assume l'importante funzione di strumento per la crescita completa dei bambini e della comunità in cui essi vivono e agiscono.

Il progetto avrà alla base una rete di soggetti tutti motivati, sensibilizzati, interessati e responsabili a garantire una maggiore inclusione delle persone con disabilità.

Tale approccio rappresenta il valore aggiunto di GIOCANDO SI IMPARA, in quanto verranno coinvolti 5 tipologie diverse di stakeholders:

  • UILDM Direzione Nazionale in quanto promotrice e coordinatrice del progetto e anche principale finanziatore;
  • tutte le Sezioni locali UILDM in quanto soggetti coinvolti a individuare il bisogno concreto e quindi il parco o l'area verde beneficiaria dell'intervento;
  • le altre organizzazioni partner, soprattutto per quanto riguarda la sensibilizzazione e la promozione;
  • le aziende e le imprese dei territori locali, in quanto probabili soggetti interessati a finanziare e a favorire questo progetto;
  • i Comuni, che vedranno valorizzate le aree gioco del proprio territorio e la propria azione per il bene di tutti.          

È un progetto che vede UILDM impegnata non solo nella promozione del diritto al gioco in senso lato, ma anche cosciente del suo ruolo di Associazione che sensibilizza anche altri soggetti, che fa rete per costruire una società in cui le differenze siano opportunità e non ostacoli.

 

Francesco Grauso

Ufficio fundraising UILDM 

Contribuisci anche tu alla realizzazione dei progetti UILDM. Aiutaci ora!

Ritratto di uildmfundraising

uildmfundraising