Arezzo, 35 anni di traguardi

share on:

Trentacinque anni di azioni e di risultati per la Sezione UILDM di Arezzo. Proprio quest’anno, infatti, la Sezione festeggia il suo compleanno ricordando la figura che più di tutti ha lasciato il segno nel territorio aretino: il fondatore Francesco Polvani, scomparso nel 2005.

Adriana Grotto e i soci della Sezione lo raccontano così: «Dal 1983 Francesco è stato “l’anima viva” di UILDM Arezzo, fin da quando Federico Milcovich lo convinse ad aprire una Sezione nella nostra città per aiutare le persone con distrofia e loro famiglie. Grazie a lui la nostra città si è arricchita di un’immagine di vera solidarietà basata solo sull’amore del dare agli altri senza chiedere nulla per sé. Francesco ha raccolto intorno alla Sezione tante persone che gli hanno infuso la forza di non smettere di combattere la distrofia».

Da allora tanta strada è stata fatta e la Sezione è una realtà inserita nel proprio territorio, che collabora con le associazioni locali per far crescere la comunità. Nel mese di dicembre ha avviato un servizio di riabilitazione a domicilio, un importante progetto per andare incontro alle esigenze delle persone con disabilità che non si possono spostare dalla propria abitazione.

Per festeggiare insieme i traguardi raggiunti domenica 9 dicembre 2018 la Sezione organizza un pranzo sociale in collaborazione con AISM e Auser all’osteria Dei Mercanti di Arezzo.

Per maggiori informazioni chiama il335/6175000 o scrivi a uildm.arezzo@virgilio.it.

(a. p.)

Risorse aggiuntive: 
Ritratto di uildmcomunicazione

uildmcomunicazione